Milites (Purgatorio, Canto III)

Sredij polije, ovvero Terra di Mezzo, oggi Redipuglia, provincia di Gorizia. Il più grande sacrario Militare italiano. 40.000 soldati e 60.000 ignoti. PRESENTE, PRESENTE, PRESENTE è ossessivamente scolpito sui gradini. Ed ecco allora questo terzo canto, che in anni non lontani ancora mandavamo a memoria, che canta Manfredi, realizzato in casuale coincidenza del centenario della Grande Guerra, come il primo milite ignoto, le sue ossa insepolte sparse sulla riva del fiume. Un gran peccatore che rende tuttavia all’ultimo istante la sua anima a Dio. A Dante chiede di dire a sua nipote di non essere dannato. Perché le preghiere dei viventi molto possono affrettare la salvezza delle anime purganti.

Lamberto Lambertini

Interrotti, dopo quattro anni, gli studi di Medicina, studia e lavora da pittore e grafico a Parigi. Torna a Napoli. Mostre personali in tutta italia. Originali radiofonici per la Rai: Proust, Sade, Casanova, Diabolik. Dodici anni di teatro e televisione, come autore e regista, con Peppe e Concetta Barra. Due film. Il primo a Calcutta, VRINDAVAN, con Enzo De Caro, il secondo a Napoli, FUOCO SU DI ME, con Omar Sharif. Un libro sul Principe di Sansevero. Uno su Concetta Barra. Con la Società Dante Alighieri, sta completando un progetto cinematografico sulla Divina Commedia, IN VIAGGIO CON DANTE, cento brevi film, uno per ogni canto, ognuno in un luogo diverso d’Italia. Le prime due cantiche sono terminate: MARATONA INFERNALE e MONTAGNA INFINITA. Il Paradiso, SENZA PRINCIPIO, SENZA FINE, è appena cominciato. L’ultima mostra è DANTE 100%, cento quadri per cento canti.